6 minuti di lettura (1107 parole)

Vikings 5x05: Episodio intenso che si conclude con un cliffhanger, recensione di "The prisoner"

Vikings 5x05: Episodio intenso che si conclude con un cliffhanger, recensione di "The prisoner"

Vikings 5 non concede un attimo di respiro ai suoi telespettatori, questa settimana pur continuando sulla linea di narrazione "corale" ci regala un episodio ricco di emozioni.

 L'episodio si apre con i Sassoni che entrano vittoriosi a York. Mentre stanno preparandosi a celebrare una messa nella cattedrale per festeggiare la vittoria dalle fogne emergono i Vichinghi. Feroci più che mai e guidati da Ivar, che non conosce cosa sia la moderazione, l'attacco si rivela violento ed inarrestabile. I Sassoni forse sconvolti dall'apparizione dei nemici dalle fogne non riescono ad organizzare una difesa apprezabile. Sembrano dei ragazzini urlanti poco organizzati davanti all'arrivo dei vichinghi e per lo più scappano con la coda tra le gambe. 

Nel furore del combattimento emergono le urla di Aethelwulf che sul campo di battaglia non riesce proprio a imbroccarne una giusta; palesemente è sull'orlo di una crisi: ci tiene a imporre la sua autorità sul vescono ma militarmente vale un terzo di lui. Quando torna dalla sua Judith è un uomo ormai che è distrutto...


  Ivar intanto domina la battaglia e questa volta è lui che, come il vescovo la precedente volta, si prende il lusso prima di osservarlo mentre comabtte e poi ne riconosce il valore. Certo all'inizio sembra pura pazzia il suo comportamento col vescovo. Ciò che ci si aspetta è di vederlo crocifiggere magari a testa in giù come un novello San Pietro in terra inglese; ma Ivar per lui ha altri progetti...

Ho trovato i dialoghi tra Ivar e il Vescovo una spanna sopra tutto il resto che la puntata mostra: sono una splendida rappresentazione dello scontro religioso in atto tra un mondo pagano che inizia a scricchiolare, e un mondo cristiano che si fa avanti con forza per convertire chi incontra nelle nuove terre dove approda.

Impossibile anche non notare l'affinità della situazione con quella di Ragnar e Athelstan ai tempi; anche poi la differenza è notevole: Ragnar voleva studiare Athelstan per trarre da lui la conoscenza necessaria per entrare in contatto con altri mondi ( non a caso si fa insegnare quasi subito la lingua del prete); Ivar sembra essere affascinato da un personaggio che gli è davvero molto simile, vuole mostrargli la potenza del mondo pagano e forse anche continuare a confrontarsi con qualcuno che sembra reputare alla sua altezza. Alla fine il vescovo è il solo non lo teme e può darsi che reputi interessante questa cosa. Magari un giorno Ivar ed Heahmund riusciranno a stimarsi, ma diventare ciò che erano Ragnar e Athelstan lo ritengo davvero impossibile.

Sono davvero curiosa di vedere l'evoluzione di questo loro "rapporto" e di vedere se finalmete sapremo di più del passato di questo misterioso Vescovo.


Finalmente si sveglia Hvitserk che inzia a manifestare un po' di personalità e suggerisce ad Ivar di partire per Kattegat e allearsi con Re Harald prima che Ubbe uccida Lagertha e si prenda la corona di Kattegat. Inutile dire che Ivar, ambizioso com'è trovi la proposta fantastica e si imbarchi immediatmaente con tutta l'Armata. Come lo accoglierà Re Harald? E sopratutto potrà fidarsi di lui che vuole unificare tutta la Norvegia e quindi prendere per se Kattegat?

A Kattegat Lagertha che forse a causa del suo ruolo di Regina sembra sempre più statica, quasi non sembra più la fanciulla dello scudo che vedevamo sempre con la spada in mano. Ha dovuto prendere Ubbe come alleato per avere qualche speranza di difendersi contro Harald e Ivar, l'altra sua unica possibilità sarebbe scappare o sperare che Astrid le sia ancora segretamente fedele.

A complicare ulteriormente la situazione arriva Flok che intende reclutare puri di spirito, anime elette come lui da portare a vivere nella Terra degli Dei.

 Lagertha all'inizio lo accoglie come un amico, ma saputo il suo intento gli proibisce assolutamente di portare avanti il suo proposito. Con il rischio imminente di un attacco di Re Harald non può permettersi assolutamente di perdere altri uomini e donne. Ma a Floki, da buon invasato dalla volontà divina, non interessa niente di tutto questo e prosegue col suo intento...come la prenderà la Regina? Tra coloro che vogliono seguirlo c'è anche il figlio di Torvi e Jarl Borg, che finalmente l'attendente di Lagertha inizi ad avere un ruolo più attivo? 

 La narrazione si sposta quindi sul duo Bjorn e Halfdan che, lasciata la Sicilia, si avventurano con una carovana di dromedari nel deserto per arrivare all'accampamento dell'Emiro Ziyadat.

La meraviglia della scoperta per i due esploratori vichinghi non si concretizza con la scoperta di un nuovo mondo a loro ancora ignoto, ma si concretizza immediatamente nei fatti e pericoli in cui rimangono invischiati.

Bjorn e Halfdan rimangono "intrappolati" infatti in una faida interna: l'emiro Ziyadat su istigazione di Kassia, che probabilmente è sua amente non certo la sua che ci è stata presentata, fa uccidere Euphemius colpevole di complotto contro di lui. Ma non solo...fa servire Euphemius cucinato e speziato ai suoi ospiti. Una cosa che mi ha fatto davvero sobbalzare per lo schifo, ma nel contesto ci può stare eccome.

La puntata si chiude con Bjorn e Halfdan in pericolo immediato di vita, Kassia vuole siano decapitati seduta stante e può l'Emiro non accontentarla??? 

 Bjorn e Halfdan finiscono in ginocchio con una scimitarra sul collo, ma proprio in quel momento una tempesta di sabbia si profila all'orizzonte...cosa accadrà?

E' praticamente scontato e ovvio che Bjorn non morirà così, ma sarà davvero interessante vedere come riusciranno a salvarsi...

Considerazioni finali

Puntata dal ritmo serrato, scorre via praticamente velocissima senza lasciare un attimo di respiro a chi la guarda.

Non convince ancora molto la parte di Bjorn, non sembra avere ancora una struttura precisa quella parte di storia.

Il ritorno di Ivar a Kattegat e un nuovo scontro fraticidra con Ubbe ormai è inevitabile, ma non è proprio certo l'esito. L'eccessiva sicurezza di se potrebbe far fallire Ivar nel momento più importante.

Sarà molto interessante vedere che ruolo avrà Harald nello scontro a Kattegat: è potenzialmente una scheggia impazzita e potrebbe dare veramente un po' di vivacità alla guerra civile che si profila all'orizzonte. 


SE AMATE QUESTA SERIE E NON VOLETE PERDERNE NEMMENO UN AGGIORNAMENTO NON DIMENTICATE METTERE MI PIACE ED ENTRARE NELLE PAGINE

FACEBOOK :

Vikings - Italian fans 


Vikings che si spaccano ammerda con Ragnar Lothbrok 


 Travis Fimmel Italia

Stargate Origins: Teaser Trailer e data della prem...
Doctor Who: Mark Gatiss anticipa che l'episodio sp...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.imperoweb.com/

loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.